Come fare foto per vendere una casa

Immagine di anteprima
Fotografia immobiliare: consigli per fare buone foto e vendere casa più in fretta

Pubblicato il: 12/09/2022

Uno tra i motivi per cui la vendita fai-da-te di una casa potrebbe non andare a buon fine sono le foto sbagliate: sembra una banalità ma non è infrequente trovare degli annunci di vendita immobiliare con foto buie, poco attraenti o addirittura… senza foto.

In questo modo un potenziale acquirente potrebbe essere portato a saltare l’annuncio senza chiamare o addirittura a partire dal presupposto che la casa abbia meno valore di quello richiesto.

Insomma: foto non adeguate potrebbero ostacolare la vendita, anche nel caso che ci si rivolga a un’agenzia.

Ecco alcuni consigli per rendere accattivanti le foto dell’immobile e una soluzione alternativa per vendere velocemente una casa velocemente… anche senza foto. 

1)    Pulizia e minimalismo

Questo consiglio potrebbe sembrare scontato, ma se fai un giro sui siti di annunci immobiliari, ti accorgerai che non è così: molte persone sottovalutano che la fotografia è uno strumento essenziale di marketing. Se vuoi vendere la tua casa senza affidarti a professionisti devi acquisire competenze minime di promozione.

Chi verrà a vedere la casa immaginerà la sua vita in quegli ambienti: ecco perché l’aspetto deve essere minimale e neutro. In particolare, bisogna eliminare strofinacci, flaconi e oggetti personali da bagni e cucina, ma anche soprammobili e personalizzazioni. 

2)    Luci

Una buona luce è un elemento fondamentale per la fotografia, oltre che importantissima quando condurrai i potenziali acquirenti in visita. Le visite potrebbero avere luogo anche in orario non ottimale, per questo è bene che gli ambienti siano illuminati anche con una buona luce artificiale, in modo che i punti forti siano ben visibili anche se la visita avviene con il maltempo o se la casa non è particolarmente luminosa.

Per le foto scegli un orario in cui entra una luce diffusa e magari non troppo diretta e una bella giornata. Una foto buia darà una pessima impressione e il tuo annuncio potrebbe essere saltato a piè pari.

Al contrario, se la luce esterna è troppo forte, nella foto sarà impossibile scorgere quello che si vede fuori dalle finestre, e questo è un peccato in particolare se la casa vanta una bella vista panoramica. L’ideale sarebbe realizzare gli scatti in diversi momenti della giornata e poi scegliere i migliori.

3)    Ambiente vuoto vs home staging

Le foto avranno un impatto diverso a seconda che la casa sia arredata o meno. Un ambiente accogliente risulterà indubbiamente più affascinante. Se la casa è vuota, puoi fare due cose.
La prima è l’home staging: letteralmente significa “messa in scena della casa” e in pratica consiste nel rendere accogliente ogni ambiente grazie all’aiuto di un professionista. Pensa che oggi esiste anche la possibilità di “arredare” la casa con mobili provvisori, di cartone, dal costo evidentemente inferiore rispetto alla realizzazione di un vero e proprio arredamento.

La seconda è realizzare buone foto anche se l’ambiente è vuoto. Occhio quindi all’inquadratura e, di nuovo, alle luci, per valorizzare l’ampiezza delle stanze e i punti forti.

4)    Gli esterni

È buona norma fotografare ogni singolo ambiente della casa, compresi i bagni. Un’altra cosa da non sottovalutare sono gli esterni. La facciata della casa, il giardino anche se comune, balconi e terrazzi se ci sono, ma anche il quartiere e il contesto generale. Anche in questo caso, non è scontato ripeterlo, è importante la pulizia e l’ordine. Se c’è un giardino privato, è bene tagliare l’erba e sistemare; se ci sono balconi qualche pianta renderà l’ambiente più accogliente senza sforzo. 

Come vendere casa senza essere esperti di fotografia immobiliare?

Esiste un’alternativa che permette di vendere casa senza ottime foto, senza annunci, senza home staging e persino senza ristrutturazione. Infatti, se vendi a un’impresa immobiliare, non ci sarà bisogno di creare una presentazione “emotiva” dell’ambiente per convincere i potenziali clienti. Vendere casa a un’impresa significa presentare semplicemente dati oggettivi: posizione, metratura, impianti. Un’impresa immobiliare sa quanto vale la casa e sa valutarne le potenzialità, anche senza foto.

Vendere casa a un Instant Buyer (così si definisce questo tipo di pratica) è, per i motivi suddetti, molto più veloce e non richiede competenze di marketing e vendita.

Klak è il primo Human Instant Buyer italiano, ed è l’unica realtà che mette il venditore in contatto con un’impresa locale. Fanno parte della rete Klak oltre 200 imprenditori sparsi su tutto il territorio nazionale, con l’aiuto di un pratico algoritmo per la valutazione dell’immobile.

Come funziona?
Entrare in contatto con qualcuno che vuole comprare la tua casa in brevissimo tempo e senza spese di intermediazione, è molto semplice. La prima cosa che devi fare è compilare il modulo per la valutazione dell’immobile su Klak.it. Sulla base di alcuni dati relativi all’immobile, l’algoritmo è in grado di elaborare una valutazione immediata e gratuita, basata sui prezzi ufficiali di compravendita delle case simili alla tua nella tua zona. Se poi desideri essere contattato per ricevere un’offerta di acquisto nel 100% dei casi, ti basterà una spunta nella relativa casella. In quel caso verrai messo in contatto con un imprenditore che vuole comprare la tua casa, che ti fornirà una valutazione più accurata e dal vivo, senza nessuna spesa a tuo carico.

Se vuoi vendere casa in fretta, non aspettare oltre: compila subito il modulo e ottieni una valutazione gratuita.

Torna al Blog